Supporto Tecnico

F.A.Q.S.

Come si può contattare il servizio clienti ZDS?
Si può contattare il servizio clienti ZDS direttamente o rivolgendosi al suo distributore locale.

Come si possono utilizzare le elettropompe sommerse ZDS?
Le elettropompe sommerse ZDS sono progettate per essere utilizzate nelle seguenti applicazioni:

Dove sono costruiti i prodotti ZDS?
Tutti i prodotti ZDS sono progettati e costruiti a Padova, Italia.

Che cos'è la pressione dinamica totale?
La pressione dinamica totale dell'elettropompa è indicata anche come pressione totale. La pressione dinamica è uguale alla pressione misurata in uscita della pompa. Generalmente viene specificata in metri e, insieme alla portata, viene rappresentata graficamente nella curva delle prestazioni idrauliche.

Cos'è la performance della curva e perché è così importante?
La performance di una pompa è molto importante, perché è l'unico modo per dimensionare correttamente un impianto. Solamente esaminando il grafico, si può determinare il modello di elettropompa dalle prestazioni più adatte, e dal rendimento migliore, per ottimizzare i consumi di energia. Difatti ogni installazione è diversa, la richiesta di pressione e portata variano da caso a caso, la profondità e il livello del pozzo sono dipendenti dal luogo di installazione, ecc.

Perché si devono seguire le istruzioni per installare i prodotti ZDS?
E' assolutamente consigliato. Le istruzioni di installazione e funzionamento dei prodotti ZDS contengono informazioni fondamentali necessarie all'installazione, il funzionamento e al mantenimento del sistema. Inoltre, devono essere lette dall'installatore e dal proprietario prima dell'installazione, ed essere sempre consultabili.

In che posizione può funzionare un'elettropompa ZDS?
Un'elettropompa ZDS può funzionare in posizione verticale o orizzontale. Nel caso in cui l'elettropompa sia installata in orizzontale,  è importante che la bocca di mandata sia rivolta verso l'alto e che la bocca di aspirazione sia completamente sommersa nel liquido da pompare. Il filtro KIOS Kit è stato appositamente progettato per l'utilizzo orizzontale delle elettropompe in cisterne.

Che liquido si può usare con le elettropompe ZDS?
Acqua pulita, libera da sostanze solide o abrasive, non viscosa, non aggressiva, non cristallizzata e chimicamente neutra.

Come si installa il cavo di alimentazione del motore sommerso ZDS?
Prima di installare il cavo di alimentazione del motore sommerso, si raccomanda di verificare che la spina sia asciutta e pulita. Per facilitare l'installazione, le parti in gomma della spina possono essere rivestite con una pasta siliconica non conduttiva. Le viti di assemblaggio del cavo devono essere fissate tramite l'aggiunta di un frenafiletti.

Una elettropompa trifase ZDS può essere collegata ad una alimentazione monofase?
No, un'elettropompa trifase ZDS deve essere collegata ad un'alimentazione trifase. Come un'elettropompa ZDS monofase deve essere collegata ad un'alimentazione monofase.

Una parte idraulica ZDS può funzionare a 50 e 60 Hz?
La parte idraulica ZDS è progettata per funzionare a 50 Hz, ma può lavorare anche a 60 Hz. In questo caso la potenza assorbita dal motore sarà più alta, pertanto sarà necessario a parità di kW della parte idraulica, installare un motore con una potenza maggiore.

I motori e le elettropompe ZDS possono funzionare 60 Hz?
No, in quanto i motori e le elettropompe ZDS sono progettati per funzionare a 50 Hz, n= 2850 min -1.

I prodotti ZDS possono funzionare con un convertitore di frequenza?
Gli unici prodotti ZDS che possono essere utilizzati con il convertitore di frequenza, secondo le normative vigenti, sono: il motore trifase OT e il motore monofase PSC O3, e solo se sprovvisti di dispositivo DRP.
Le informazioni tecniche disponibili nelle istruzioni di funzionamento e nelle schede tecniche vanno poi considerate a seconda del tipo di installazione.

I motori ZDS sono dotati di un sistema soft-start?
L'elettropompa Plug&GO e il motore H2E sono dotati di un sistema soft-start, che riduce il consumo di corrente all'avvio.

Qual è il numero massimo di avvii l'ora che posso fare senza compromettere la durata dell'elettropompa ZDS?
Il massimo numero di avvi per ora è 150, equamente distribuiti.

C'è del glicole all'interno dei prodotti ZDS?
Il lubrificante all'interno del motore dell'elettropompa Plug&GO, del motore H2E e del motore H2, è composto da una miscela di acqua e glicole, per evitarne il congelamento durante il trasporto e l'immagazzinamento. Il glicole è classificato come non tossico e si trova al numero "1" come classe di inquinamento (1=leggermente inquinante per l'acqua). Verificate cortesemente se la normativa ambientale vigente nella zona di installazione, richiede che il fluido lubrificante del motore sia completamente privo di questa sostanza prima di installare l'elettropompa.

Perché è importante che l'elettropompa non lavori a secco?
Un' elettropompa che lavora a secco corre il rischio di rompersi, perché i componenti interni della parte idraulica e del motore potrebbero danneggiarsi. Per questa ragione, ZDS ha progettato vari dispositivi elettronici per proteggere l'elettropompa dal funzionamento a secco. L'elettropompa Plug&GO e le Soluzioni Complete con il motore H2E hanno il dispositivo contro la marcia a secco integrato. Il dispositivo di protezione DRP, integrato nel cavo di alimentazione può essere installato nei motori ZDS o Franklin. Si raccomanda di selezionare l'elettropompa corretta in funzione della quantità d'acqua fornita dal pozzo, per evitare di installare un'elettropompa sovradimensionata per quell'impianto.

Le elettropompe ZDS sono protette contro la marcia a secco?
L'elettropompa Plu&GO, le soluzioni complete H2E, le soluzioni complete con il pannello di controllo Master e i motori dotati di dispositivo DRP; sono dotati di protezione contro la marcia a secco, pertanto non necessitano di sonde di livello. In caso di mancanza d'acqua, il sistema  arresterà automaticamente l'elettropompa, per riattivarla dopo un periodo di tempo programmato.

Quali sono i limiti di funzionamento delle elettropompe ZDS?
L'elettropompa ZDS deve essere utilizzata entro i limiti tecnici ed ambientali indicati nei manuali istruzioni e cataloghi tecnici.

Quali sono le tolleranze di funzionamento sulle prestazioni delle elettropompe?
Le prestazioni fornite dalle elettropompe ZDS sono conformi alla Norma UNI EN ISO 9906 Appendice A per le elettropompe prodotte in serie.

Cosa succede se l'elettropompa lavora dalla parte sinistra della curva di prestazione?
Se l'elettropompa funziona troppo a sinistra della curva, significa che essa sta funzionando in condizioni di bassa portata e di alta pressione, ossia a una portata inferiore rispetto a quella per la quale è stata progettata. L'alta pressione all'interno della pompa, aumenta la spinta assiale sul cuscinetto del motore, aumentando il rischio di danneggiare il cuscinetto assiale del motore. Inoltre, la parte idraulica e il motore possono surriscaldarsi a causa dell'assenza o dell'insufficienza del flusso di raffreddamento del motore. Per questo motivo, l'elettropompa deve sempre funzionare all'interno dei limiti di portata inferiore e superiore. Idealmente, essa dovrebbe essere utilizzata il più vicino possibile al punto di massima efficienza per garantirne una lunga durata e per ridurre al minimo il consumo di energia.

Cosa succede se l'elettropompa lavora dalla parte destra della curva di prestazione?
Se l'elettropompa funziona troppo a destra della curva, significa che essa sta funzionando in condizioni di alta portata e di bassa pressione, ossia a una portata maggiore rispetto a quella per la quale è stata progettata. In altre parole, l'elettropompa è sottodimensionata per la portata necessaria al sistema. Il funzionamento dell'elettropompa in queste condizioni può causare danni alla parte idraulica e al motore. L'elettropompa deve essere sempre utilizzata entro i limiti di portata inferiore e superiore. Idealmente, essa dovrebbe essere utilizzata il più vicino possibile al punto di massima efficienza per garantire una lunga durata e per ridurre al minimo il consumo di energia.

Che cos'è la spinta assiale e cosa causa?
La spinta assiale è una forza diretta verso il basso che agisce sul cuscinetto del motore durante il funzionamento di un'elettropompa. Spinte assiali troppo elevate possono causare problemi, difatti funzionamenti continui in queste condizioni possono danneggiare il cuscinetto assiale del motore. Inoltre, la pompa e il motore possono surriscaldarsi a causa dell'assenza o dell'insufficienza del flusso di raffreddamento del motore. Per evitare questi problemi, la pompa deve essere utilizzata entro il campo di portata specifico. Le curve per pompe sommerse ZDS rappresentano il campo di portata consentito nella forma di una linea continua, e con il campo di funzionamento inammissibile mostrato come una linea tratteggiata.

Che cos'è il colpo d'ariete e da cosa viene causato?
Il colpo d'ariete è un picco di pressione, causato da una rapida variazione di velocità dell'acqua all'interno di una tubazione. Il colpo d'ariete è spesso accompagnato da un suono paragonabile a un martello che colpisce una tubazione, da cui ne deriva il nome. Questo picco di pressione se non viene ridotto, può causare molti danni,  può danneggiare le tubazioni e tutte le utenze ad esse collegate (caldaie, elettropompe ecc.) Se si riscontrano queste condizioni è necessario spegnere l'impianto e risolvere il problema.

Che cos'è un motore raffreddato ad acqua?
Si definisce un motore raffreddato ad acqua, un motore di cui le parti (albero, supporti, cuscinetti ecc.), si trovano all'interno di una intercapedine che li separa dall'avvolgimento elettrico. Il raffreddamento e la lubrificazione delle parti sono fornite dall'acqua all'interno.

Perché l'elettropompa fa rumore?
L'elettropompa è rumorosa perché:

Quale potrebbe essere la causa dell'intervento del interruttore magnetotermico o dei fusibili, durante l'avvio del motore?
Durante l'avvio dei motori, gli interruttori magnetotermici e i fusibili potrebbero intervenire per numerose ragioni: la mancanza di una fase nei motori trifase, un cortocircuito sul motore, la parte idraulica bloccata, l' interruttore magnetotermico esposto ad una temperatura ambientale superiore al consentito, il condensatore difettoso per motori monofase, un collegamento errato nei motori monofase.

Quale potrebbe essere la causa dell'intervento del interruttore magnetotermico o dei fusibili?
Durante il funzionamento gli interruttori magnetotermici e i fusibili potrebbero intervenire per numerose ragioni, come ad esempio:  in caso di sovratensione o sottotensione, se vi fosse uno squilibrio di corrente nei motori trifase, se il  motore è in corto circuito, un collegamento errato nei motori monofase, il liquido pompato troppo denso (per presenza di sabbia o fango), oppure se la parte idraulica è usurata o bloccata.

Qual è la quantità massima di sabbia che può essere presente nel liquido pompato?
La quantità massima di sabbia contenuta nell'acqua non deve superare i 120 g/m3. Una quantità maggiore riduce la durata dell'elettropompa (poiché si consumano i componenti interni) e aumenta il rischio che la parte idraulica si blocchi.

Che cos'è una camicia di raffreddamento?
Una camicia di raffreddamento serve ad assicurare un flusso costante di liquido attorno alla superficie del motore. Solitamente l'elettropompa è circondata dalle pareti del pozzo, e grazie al movimento dell'acqua dal basso verso l'alto, si garantisce un corretto raffreddamento della superficie del motore. Quando l'elettropompa è installata in pozzi larghi, in acque aperte, o in cisterne e non ci sono le pareti del pozzo che garantiscono un corretto flusso di raffreddamento al motore, diventa necessario utilizzare una camicia di raffreddamento. In questi casi si raccomanda l'utilizzo del Kios kit per garantire un corretto flusso di raffreddamento.

Qual è  il minimo grado di flusso di raffreddamento richiesto dalle elettropompe ZDS?
Mentre l'elettropompa è in funzione è richiesto un flusso minimo di raffreddamento continuo (min 8 cm/sec), per raffreddare a sufficienza la parte idraulica e il motore.

Qual è il livello minimo di liquido per far funzionare correttamente l'elettropompa ZDS?
I motori ZDS sono progettati per raffreddarsi grazie al flusso dell'acqua pompata circostante (min 8 cm/sec). Per garantire questo, l'elettropompa ZDS deve essere sempre completamente immersa nell'acqua pompata durante il funzionamento. Se il flusso di raffreddamento minimo non può essere garantito, raccomandiamo l'utilizzo del Kios kit o di una camicia di raffreddamento alternativa.

Cosa provoca il surriscaldamento del motore?
Il surriscaldamento del motore può essere provocato da varie ragioni:
troppa sabbia o impurità nel liquido pompato, l'elettropompa lavora in shut off, abbassamenti o aumenti di tensione, corrente trifase asimmetrica,  abbassamenti della resistenza dell'isolamento, avvii troppo frequenti, portata troppo alta o troppo bassa, resistenza alla rotazione perchè la parte idraulica è danneggiata, liquido pompato denso o viscoso, parte idraulica intasata o bloccata. Gran parte di queste ragioni possono essere evitate grazie ad una corretta installazione e ai dispositivi di protezione ZDS.

Cosa si deve fare se la corrente del motore supera la corrente a pieno carico?
Ci sono diversi motivi per i quali, durante il funzionamento dell'elettropompa, la corrente potrebbe risultare più alta della corrente massima consentita: in caso di sovratensione o sottotensione, con uno squilibrio di corrente nei motori trifase, se il liquido pompato è troppo denso (presenza di sabbia o fango), oppure se la parte idraulica è usurata o parzialmente bloccata.

Come reagisce il motore ZDS ai cambiamenti di tensione?
Per evitare problemi al funzionamento dei motori ZDS si raccomanda di mantenere la variazione della tensione di alimentazione entro il range del -10% / +6% rispetto alla tensione riportata nella targa del motore.

Quanto è affidabile in condensatore integrato nel motori 2-fili monofase?
Il condensatore è garantito per un minimo di 30.000 ore di funzionamento. Negli ultimi 3 anni il tasso di rottura dei motori con condensatore integrato è stato inferiore allo 0,2%.

Come scelgo il quadro elettronico corretto per un'elettropompa ZDS?
Il quadro elettronico va selezionato in base al tipo di motore (se raffreddato ad olio o ad acqua), al tipo di alimentazione (monofase, trifase), al tipo di tensione (220-230V, 380-415V) e alla potenza del motore (kW).

Dove posso trovare le informazioni per risolvere eventuali problemi con i prodotti ZDS?
Le istruzioni di funzionamento fornite con i prodotti ZDS, oltre che ad indicare come installare e avviare i prodotti, contengono gran parte delle informazioni per risolvere eventuali problemi con essi. Nel caso in cui le informazioni non siano sufficienti, vi preghiamo di contattare il servizio clienti ZDS o il vostro distributore di fiducia.